lunedì 8 aprile 2019

Caso Cucchi, oggi è una bella giornata ....


Oggi è un bella giornata per la giustizia nel nostro paese, il giorno in cui, non per caso, il Generale dei Carabinieri scrive una lettera alla famiglia Cucchi, poche ore prima che un dei carabinieri coinvolti nella morte di Stefano confessi finalmente in tribunale quanto è realmente accaduto in quella notte di 9 anni fa in una caserma di Roma.

E' una bella giornata perchè la verità alla fine si afferma, restituendo dignità a un ragazzo, alla sua famiglia, a un popolo e allo stato di diritto.

E' una bella giornata perchè Ilaria ha avuto il coraggio, quella notte in quell'ospedale, davanti al feretro di suo fratello, immersa nel dolore, di scattare una foto che ha aperto le porte alla ricerca della verità ed ha reso chiaro a molti quasi subito quello che era successo a Stefano.

E' una bella giornata perchè grazie alla sua costanza, alla sua determinazione, al suo coraggio, al suo amore verso Stefano e i suoi genitori, ha vinto la sua battaglia contro le resistenze di troppe persone che non le avevano creduto e hanno cercato di fermarla.

E' una bella giornata perchè Ilaria e i suoi genitori ci hanno insegnato cosa vuol dire veramente essere una famiglia e credere nell'amore.

E' una bella giornata anche per l'Arma, per i tantissimi carabinieri onesti che tutti i giorni sono lungo le nostre strade a tutelare la nostra sicurezza e verso i quali non viene meno il nostro rispetto e la nostra ammirazione.

E' una bella giornata per lo stato di diritto, per i diritti degli uomini e delle donne che vivono in questo paese, per chi ogni giorno lotta per l'affermazione della legalità, per chi combatte le ingiustizie sociali.

E' una bella giornata perchè chi esce più forte da tanto dolore e infamia non è solo una famiglia, ma siamo tutti noi per tutte quelle volte che cercheremo la verità e combatteremo le ingiustizie.....

Oggi è una bella giornata perchè grazie a Stefano a Ilaria e ai loro genitori, siamo tutti meno soli, un pò più veri e umani....

Nessun commento:

Posta un commento

L'Open Arms e la scuola di Barbiana. Quando in politica prevale il me ne frego sull'I Care

L'open Arms e quanto sta ancora accadendo all'interno di quella nave non rappresenta la sconfitta delle 107 persone che sono ancora...